Parrocchia di Borgo Valsugana
 
Via XXIV Maggio, 10
38051 Borgo Valsugana (TN)
0461 753133 - 0461 759640
MAIL: parrocchiaborgovals@libero.it
www.parrocchiaborgovalsugana.it
 
 
  • Facebook - Black Circle
  • YouTube - Black Circle

Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli in nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato.

Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo (Mt 19-20).

“Badate bene, non ho detto “fare” i catechisti, ma “esserlo”, perché coinvolge la vita. Si guida all’incontro con Gesù con le parole e con la vita, con la testimonianza”.

Papa Francesco, nella sua lettera ai catechisti (link) sottolinea la differenza tra fare il catechista e essere catechista. E’ la stessa differenza che passa tra insegnare e testimoniare, tra comunicare una serie di nozioni e rendere vivo il Vangelo con la propria testimonianza.

Scegliere quindi di essere catechisti significa principalmente intraprendere un cammino personale di conoscenza di vita, mettere le proprie capacità a disposizione degli altri condividendo con i bambini e le loro famiglie, i valori del sentirsi comunità cristiana. Arricchire la propria esperienza con conoscenze, diventa poi un passo necessario, un bisogno che il catechista avverte come indispensabile: la base sulla quale costruire il dialogo con l'altro.

In Primo Piano

L'iscrizione all'Associazione Noi Oratorio di Borgo è importante perché racchiude in sé molte cose, ognuna con una propria specificità.
Significa:
- condividere i valori dell'Oratorio e della Parrocchia,
- sostenere la vita dell'associazione,
- riconoscersi in una comunità in cammino,
- partecipare e sentirsi tutelati. 

Il direttivo ha deliberato un costo annuale, in misura ridotta,  per i collaboratori/catechisti/animatori pari a 5 €.

Grazie mille a tutti per scegliere di ESSERCI!

CONVEGNO CATECHISTI

Domenica 5 novembre convegno dei catechisti a Trento

1 / 2

Please reload

“A tutti voi, cari catechisti, l’augurio che il Signore vi faccia diventare portavoce dei suoi pensieri, infaticabili ripetitori delle sue dichiarazioni d’amore per l’uomo, fattorini solleciti delle sue premure per tutti.

Anche gli apostoli avevano nel petto quest’ansia.”

                                                                                                   don Tonino Bello